giovedì 28 gennaio 2010

PAPAYA IN SALSA TAITA

P1090899
Dato che abbiamo iniziato la settimana all'insegna dei frutti esotici, (e dei post sbrigativi ;)!) tanto vale seguire l'onda! La salsa è una roba africana (così continuiamo anche nella nostra rubrica) e al posto della papaya, che non è che sia il frutto più reperibile di questo mondo, si possono utilizzare arance tagliate a vivo, ananas o mango (sempre poco disponibile), o quello che vi pare insomma... Potete fare anche una macedonia condita con questa salsa.

PAW PAW IN TAITA SAUCE:

1 papaia ben matura tagliata a spicchi
il succo di 2 arance
il succo e la buccia di 1 limone
3 cm. ca. di radice di zenzero grattugiata
1 cucchiaio di semi di sesamo tostati e ridotti in polvere (io ho usato il gomasio, nonostante ci sia il sale...tanto non è che sia tanto salato, anzi!)
1 cucchiaio di amido di mais (se volete una salsa più densa potete aumentare le dosi, a me piaceva un pò sul liquidino
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaio di zucchero di canna
cocco grattuggiato e semi di sesamo per guarnire.

Sbucciare e tagliare la papaya e metterla in una ciotola con un filo di succo di limone e lo zucchero. Mettere in un pentolino il succo di arancia e di limone, lo zest, lo zenzero, il gomasio, il miele e l'amido. Mescolare continuamente e portare a bollore a fuoco basso finchè la salsa non raggiunga la consistenza desiderata. far raffreddare un pò e versare sulla papaya. Guarnire col cocco e i semi di sesamo.


21 commenti:

  1. Bella, buona e fresca. Ma a casa mangi sempre così bene?
    Sei barvissima, e lo dico con il cuore.

    RispondiElimina
  2. è molto interessante!!!!....Dopo di queste deliziose recitte africani viene una voglia di provare tutto tutto!!...Grazie e un bacione!

    RispondiElimina
  3. COl mango fa lo stesso??? Perché lo trovo sempre... la papaya e il mango, ahimé (mi piaccciono un saccco), no!
    Baci
    Stefania

    RispondiElimina
  4. ma dove li trovi? ti sei data anche alla coltivazione di frutta esotica? io da grande voglio fare la contadina ci mettiamo in società?

    RispondiElimina
  5. Mi credi, se ti dico che non ho mai mangiato la papaia? Che sia giunta l'ora di provare?

    RispondiElimina
  6. @alessandra: ci si prova! ;) Grazie mille!

    @fantasie: ????? Non ho capito niente!

    @pinar: per carità, la contadina no!

    @solema: da provare dai!

    RispondiElimina
  7. Buona questa salsa, magari la provo con le arance, però se mi impegno e trovo la papaya, sperimento la ricetta in versione originale!
    Evelin

    RispondiElimina
  8. Davvero interessante questa ricetta, assolutamente da provare.

    RispondiElimina
  9. ma come ti vengono? sei un vulcano di idee. Brava!

    RispondiElimina
  10. Che idea originale! Proprio un bel mix di sapori!

    RispondiElimina
  11. Che bella questa tua nuova rubrica di cucina africana! ;)
    Mooolto intrigante....bravissima!
    Un bacione

    RispondiElimina
  12. La papaya mi piace molto, certo che qui fino adesso non sono riuscita trovarne una che sia matura al punto giusto,Il frutto che vendono qui non ha niente a che fare con il frutto che mangi ai Caraibi, maturo, succoso e dolce.
    Ha anche un colore fantastico.La tua ricetta però è molto
    intrigante e forse viene bene anche con papaya un po' meno matura.Complimenti!
    Ciao
    Aniko

    RispondiElimina
  13. siamo decisamente esotiche in questo periodo, eh??
    ma dove li trovi frutti così belli. Quelli che vedo in giro sono terribili!

    RispondiElimina
  14. Uff! io voglio fare la contadinaaaaa!!!!

    RispondiElimina
  15. ieri ho comprato il mango.
    ma non riesco a starti dietro..oggi papaya?!?!

    bacioni

    RispondiElimina
  16. Che delizia tutte queste ricette... ma come sei esotica ultimamente!!!;)
    Baci
    Patricia

    RispondiElimina
  17. per la frutta io di solito mi trovo molto bene dai negozietti africani o orientali, quando ce l'hanno ce l'hanno buona! Certo non sarà proprio la stessa cosa che farsela cascare in bocca dall'albero;), però non ci si può lamentare.

    RispondiElimina
  18. Ciao Iana,
    siamo "quasi vicine di casa" e non ti conoscevo ancora!!
    Prendo nota di questa delizia,mi intriga molto questo mix di profumi :)
    Buon fine settimana
    Aurelia

    RispondiElimina
  19. e anche questo lo è (GF), sempre con l'accorgimento di usare amido di mais consentito.

    mamma iana, ma sei sicura che ogni tanto ce lo metti un po' di glutine, nella tua cucina :-)

    RispondiElimina
  20. che bella questa ricetta, leggo con molta curiosità le ricette di altri paesi e questa mi sembra proprio gustosa!!! Grazie

    RispondiElimina