mercoledì 13 gennaio 2010

SODA BREAD


Quando ho aperto questo blog qualche mese fa, Sabrine mi suggerì di provare questo pane facile, buono e veloce. Le dissi che avrei provato appena possibile... sono passati i mesi e lei avrà pensato che mi sia dimenticata, o forse sarà lei stessa ad essersene dimenticata. Comunque per dire che io sono così, sempre in ritardo ma se ho intenzione di fare una cosa, potete scommetterci che prima o poi la faccio!
Tornando al pane, è fantastico, in 50 min. è pronto, compreso di tutto, così quando ci si trova in ritardo per le lunghissime lievitazioni della pasta madre, ecco la valida alternativa, è facilissimo, davvero alla portata di tutti, ma soprattutto è buonissimo!
La ricetta originale di Sabrine la trovate qui, io ho apportato qualche variazione, ho usato una parte di farina di mais perchè ero partita dall'idea di fare un pane al mais e non volevo abbandonarla del tutto, e poi perchè mi piace troppo il colore giallino che conferisce.... poi ho usato yoghurt greco e ho diminuito la quantità di zucchero e aumentato quella del sale, perchè a me il pane sciapo proprio non piace!
Questo pane lievita grazie all'interazione tra bicarbonato e qualcosa di acido (lo yoghurt) quindi apportate pure tutti i cambiamenti che volete ma sapendo che questi due ingredienti sono essenziali.

SODA BREAD:

200 gr. di farina0
100 gr. di farina integrale
100 gr. di farina di mais (fioretto)
100 gr. di fiocchi d'avena
250 gr. di yoghurt greco bianco naturale
250 ml. di latte
2 cucchiaini di bicarbonato
1 cucchiaio pieno di zucchero di canna
1,5 cucchiaini di sale

Accendete il forno a 180°C e imburrate uno stampo da plumcake. In una ciotola mescolate bene le farine, lo zucchero, il sale, i fiocchi d'avena e il bicarbonato setacciato. In un'altra ciotola diluite lo yoghurt con il latte e versatelo nella ciotola degli ingredienti asciutti. Con una cucchiarella di legno mescolate molto velocemente fino ad ottenere una palla rugosa, versate il tutto nello stampo ed infornate subito. Lo yoghurt e il bicarbonato iniziano la loro reazione fin da subito, quindi è una cosa che va fatta velocemente. Con un coltello praticare un'incisione al centro del pane sulla parte lunga. Cuocere nello stampo per 30 min. Poi togliere il pane dallo stampo e far cuocere per altri 10 min.

18 commenti:

  1. Brava! Finalmente ti sei convinta a provarci! Cara Iana, ti ringrazio di cuore per avermi resa partecipe di questo tuo risultato: sapere che le mie ricette funzionano anche nelle cucine degli altri mi fa un enorme piacere... e mi fa stare bene. Se penso a quanta gente compra dei finto-pani da far ribrezzo con la scusa del tempo, non posso che rallegrarmi che una giovane mamma come te abbia la voglia di provare a farselo in casa, il pane: anche in modo tanto semplice, se il tempo stringe.
    Dunque bravissima (la versione al mais la proverò...) e a presto!
    Sabrine

    RispondiElimina
  2. Sono anche io come te, dico che voglio provare a fare qualcosa ma poi lascio passare mesi... però prima o poi quella cosa la faccio!Accadrà lo stesso con questo pane!

    RispondiElimina
  3. non me lo lascio scappare neanche io!!
    magari poi faccio esattamente come te, lo lascio in sospeso per un po', ma certo non lo dimentico!

    RispondiElimina
  4. Ma dai, sai che sono veramente curiosa? Anch'io avevo visto questa ricetta sul blog di Sabrine e, anche se di base preferisco il pane alveolato e leggero dalle lunghe lievitazioni, di tanto in tanto gradisco anche quello più fitto in stile americano, quindi la proverò sicuramente

    RispondiElimina
  5. molto interessante.....bravissima!! da provare

    RispondiElimina
  6. Ma che bello! Lo proverò anch'io.
    Ciao, Laura ^.^

    RispondiElimina
  7. Sembra davvero fantastico!UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  8. che bellezza!
    pani cake lievitati in genere... quando cominci non smetti più!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Le preparazioni veloci veloci sono quelle che piú mi piacciono. Lo proveró anche io!!
    Buona serata :-)

    RispondiElimina
  10. non ci crederai, ma stamani mi sono svegliata con l'idea in testa di rifare il soda bread, da una ricetta di un libriccino preso in irlanda, per l'appunto, pensando ad una amica che venerdi' si trasferisce a Dublino!
    ORa lo confronto con la tua/vostra ricetta e vedo se ha acido e basico!!
    baci

    RispondiElimina
  11. Bello questo pane, non lievita tanto vero?

    RispondiElimina
  12. profumato e sicuramente ottimo!! ;)

    RispondiElimina
  13. Ohhhh Mamma Iana é una delizia questo bel Brad.. mhhh che famuccia pensarlo di sfornarlo caldino con una bella fettina di Lardo di colonnata... ecco sono già partita per la tangente.. bacio

    RispondiElimina
  14. è bellissimo!!!!
    anche a me piace il pane salato... :)

    RispondiElimina
  15. caspita, me l'ero perso da Sabrine ! bellissimo

    RispondiElimina
  16. Hei ma anche tu non scherzi con il pane!!
    Questo tipo di pane non l'ho mai provato, ma mi ispira tantissimo, mi appunto la ricetta, potrebbe essere una buona idea per il week end visto che la mia p.m. sta soffrendo un po per il cambio farina :-(
    a presto
    Antonella

    RispondiElimina
  17. @sabrine: ma grazie a te per la bella ricetta!!!

    @gaia:ma certo che ci credo.... sei o no quella delle coincidenze?

    @antonella: in bocca al lupo alla povera piccola allora!

    RispondiElimina
  18. Ti basti sapere che mi sono copiata la ricetta ancor prima di scrivere il commento...Meno male che è tardi altrimenti lo preparei subito!!!!
    Baci e buon inzio settimana
    Grazia

    RispondiElimina