lunedì 2 novembre 2009

CROSTATA ALLA ZUCCA VERSIONE 2

Intanto volevo ringraziarvi tutti per le parole di conforto... in effetti, a dispetto di quello che avevate previsto, può sempre andare anche peggio... non sto qui ad annoiarvi con paturnie varie... c'è di buono però che una volta che sei entrato nella mentalità di periodo nero, riesci ad accettare tutto più facilmente! Quindi non preoccupatevi, sto benone... un pò inc....., ma piena di energie per la ribalta! ;)
Come promesso, ecco il secondo tentativo di questa buonissima crostata... come vi avevo detto ho aggiunto qualche uovo e il risultato è una cosa piuttosto diversa... è senza dubbio più bella, ma in quanto al gusto, sono appunto due cose diverse: la versione 1 più rustica, questa un pò più raffinata e cremosa... a me piacciono entrambe. Lo sciroppo di zenzero purtroppo l'avevo finito quindi non l'ho potuto mettere, ma dà decisamente un tocco in più, quindi se l'avete non esitate a metterlo. Gli ingredienti sono molto simili, ma vi riporto tutta la ricetta, così non dovete guardare avanti e indietro per capire le variazioni apportate: ho aumentato la panna, aggiunto 2 uova, e fatto cuocere la pasta frolla un pò da sola così non si impregna della crema che è molto liquida... se poi volete un'altra versione (da cui ho preso spunto per la crema con le uova!) vi rimando al bellissimo blog di Fanny (ok, lei fa la pasticciera di professione, il che riesce ad alleviare un pò la mia invidia ;)!)

CROSTATA ALLA ZUCCA VERSIONE 2

per la pasta frolla:
250 gr. di farina 0
50 gr. di mandorle tritate (le ultime dell'albero del giardino dei miei!)
150 gr. di burro
150 gr. di zucchero
3 tuorli (di uova piccole, o 2 di uova grandi!)
1 pizzico di sale

per la crema:
500 gr. di polpa di zucca
40 gr. di burro
60 gr. di zucchero di canna
200 ml di panna
2 uova

Fare la pasta frolla uneno tutti gli ingredienti su una spianatoia fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Avvolgerla in una pellicola e riporre in frigo. Per quanto riguarda la polpa di zucca questa volta ho provato a cuocerla sulla griglia ed in effetti è venuta meno acquosa. Fate attenzione a tenere il calore molto basso altrimenti si griglia troppo, e deve pur sempre servire per un dolce. Il procedimento richiede un pò di tempo ma in fondo una volta piazzata lì, basta aspettare che diventi morbida. A questo punto metterla in una ciotola e frullare con un frullatore ad immersione e i 40 gr. di burro. Aspettare che il composto raffreddi. Intanto in un'altra ciotola sbattere le uova con lo zucchero ed aggiungere la panna liquida sempre continuando a sbattere con un mixer. Unire i due composti e la crema è pronta. Foderare una teglia da crostata imburrata ed infarinata con la pasta frolla, coprire con un foglio di carta da forno e riempire di legumi secchi o, come ho fatto io, di riso. Cuocere la base per circa 20 min. a 180 °. Tirare fuori la base, togliere il riso e la carta ovviamente, e riempire con la crema. Rimettere il tutto in forno per circa 40 min. All'inizio vi sembrerà molto liquido, ma ad un certo punto il tutto comincerà ad addensarsi bene bene (molto meglio della versione 1). Far raffreddare completamente prima di servire!

27 commenti:

  1. non conoscevo il tuo blog.. ho visto già tante cosine interessanti!!! ciao a leggerti presto

    RispondiElimina
  2. Intanto ti mando un abbraccino di incoraggiamento per quanto racconti che vi è successo giorni fa. Poi ti dico che questa crostata, sia in versione rustica che in versione "raffinata" mi piace moltissimo, perché adoro la zucca in tutte le sue versioni, quindi fa proprio al caso mio!

    RispondiElimina
  3. Dev'essere buonissima. Adoro la zucca e di sicuro la proverò!
    Buon lunedì. Lisa

    RispondiElimina
  4. che delizia! da me c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  5. Zucca ma quanto sei deliziosa! ha un sapore così, dolce, intenso, persistente e caratteristico che preso a piccole dosi è davvero inebriante!! squisita la torta alla seconda!!! baci

    RispondiElimina
  6. Adesso che ho fatto pace con la zucca non posso non provare ad usarla anche nella crostata, sembra fantastica!

    RispondiElimina
  7. a me piacciono tutte e due le versioni...sicche'!!!un abbraccio scarlett

    RispondiElimina
  8. Ultimamente sto rivalutando la zucca,in internet ho trovato tante ricette,copio anche questa e metto in archivio,assolutamente da provare :P

    RispondiElimina
  9. Mi credi se ti dico che ho appena messo in forno una cosa strana tpo dolce salato di zucca? vedremo cosa ne esce. Questa e' un capolavoro.

    RispondiElimina
  10. Venerdi quando ero da mamma ho notato che aveva due belle zucche, lei al momento le ha trasformate in velluttate e minestre doi verdure varie, ma mentre impastavo ho deciso che una di quelle due sarà usata per fare dei panini alla zucca dei quali ho una ricetta che è lì che aspetta da un anno ormai. Sicuramente avanzerò zucca, quindi una crostata potrebbe saltarci fuori. Lo sciroppo di zenzero si può fare in casa secondo te?

    RispondiElimina
  11. Buonissima sia la versione rustica che questa raffinata!!

    RispondiElimina
  12. meravigliosa preparazione!!!
    una bella fettina anche per me e'rimasta?
    baci

    RispondiElimina
  13. Fanny farà la pasticcera di professione ma guarda che la tua torta è bellisima!!!!
    E tanti auguri per tutto il resto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. Perfetta e potresti trarre in inganno chiunque sugli ingredienti :-)

    RispondiElimina
  15. Ci unisce l'invidia per Fanny! :))
    Con tutte queste voglie di zucca mi hai messo una voglia!
    Io ho deciso che troppi bordi bruciacchiati di crostate e troppe torte carbonizzate, e pure gli ultimi piatti e tazzine rotti (a casa di mia mamma però, ah ah!) erano un chiaro segno che dovevo mettermi a dieta :P
    In bocca al lupo per tuttotutto :)))

    RispondiElimina
  16. Viene voglia di correre a prendere una forchetta!Un abbraccio sperando che il periodo nero passi velocemente!

    RispondiElimina
  17. che meraviglia questa crostata, proprio domenica ho fatto la torta con la zucca, adesso mi vien voglia di provare anche questa! :-)

    RispondiElimina
  18. @Pinguil: benvenuta allora!

    @ Onde99: Grazie mille per il calore cara!

    @ dolceamara: buona settimana anche a te!

    @ idolcidilaura: Grazie mille cara... ritirerò a breve!

    @ Edi: Eh già!

    @ Milla: ma io infatti quando cucino penso a te e a tutti gli ingredienti con cui hai fatto pace ;)

    @NIGHTFAIRY: Grazie! Lo è!

    @luby: gnam gnam, mi unisco a te!

    @Scarlet: Grazie ;)

    @nanny: dai, la zucca è la cosa più buona che c'è!!!

    @Barbara: ma lo sai che siamo un pò in simbiosi o no?

    @Asa_Ashel: per quanto riguarda lo sciroppo di zenzero io l'ho sempre fatto in casa (cioè, è ciò che rimane dello zenzero candito) in realtà non so se esiste in commercio! Eccoti un link per farlo: http://fragolelimone.blogspot.com/2009/09/di-quando-grazie-jamie-oliver.html
    Fammi sapere se lo fai!!!

    RispondiElimina
  19. @Alice4161: magari è giunta l'ora!!!

    @ Gloria: ma grazie!!!

    @Mirtilla: mi sa proprio di no!

    @federica e fantasy: grazie care!!!

    @mammazan: si dai, sono soddisfatta, ma la sua è troppo perfetta per non fare invidia!!!!

    @dada: Grazie, ma in che senso potrei ingannare tutti sugli ingredienti?

    @ Ciboulette: ;) non ci credo, tu sei bravissima!!!! Non la far durare troppo sta dieta che fai certe leccornie!!! Crepi il lupo!!!

    @ Alem: ma si ma si, passerà! Corri corri, ops, finita!!!!

    @ Micaela: eh già, con la zucca non si smetterebbe mai!!!

    RispondiElimina
  20. Dagli ingredienti la crema sembra squisita e dalla foto sembra che raggiunga una bella consistenza, bellissima ricetta!
    Complimenti per il premio!

    RispondiElimina
  21. che bontà sublime!complimetoni una torta alla zucca così non l avevo mai vista..alquanto invitante!baci

    RispondiElimina
  22. Bellissime entrambe... io forse darei un voticino in più alla seconda ma, si sa... de gustibus...

    RispondiElimina