mercoledì 31 marzo 2010

IL PRANZO DEL TRASLOCATORE.... MA CHIC!

P1120340
Finalmente sembra che pranzi, cene e aperitivi di festeggiamento o d'addio, si stiano un pò diradando per lasciar spazio anche a un minimo di organizzazione di questo trasloco... non che ci sia ancora veramente chiaro quando metteremo la parola fine a quest'avventura ma vabbè! Voi pensavate che il sottotitolo del mio blog fosse una cosa un pò così, per ridere.... ma de che! E' peggio di così;) E calcolate che in famiglia io sono senza dubbio la più meglio organizzata! ;)
Insomma, si sa, quando si fatica in senso letterale, la pausa pranzo rappresenta un pò un momento che non si può sottovalutare e così questa è la versione chic del panino con la mortazza, buono, da azzannare, nutriente e che ti da la carica giusta per continuare (seeeee.... e chi si alzerebbe più dal tavolo dopo qualche panino e qualche bicchiere di vino!!!) I panini sono morbidissimi e se li fate piccolini e a forma di croissant potrete poi farcirli come vi pare e fare un figurone peer qualsiasi aperitivo o antipasto.

PANINI CON FARINA DI SOIA E YOGHURT AL SALMONE E BURRO AL WASABI:

per i panini:
400 gr. di farina 0
100 gr. di farina di soia tostata
125 ml. di yoghurt bianco intero
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino raso di zucchero
1/2 cubetto di lievito di birra
acqua tiepida q.b.
semi di papavero per decorare

per farcire:
burro
wasabi
sale
salmone affumicato

Preparare i panini: In una ciotola unire le due farine, lo zucchero, il sale, lo yoghurt e mescolare. Sciogliere il lievito in un pò di acqua tiepida e versarlo nella ciotola cominciando a impastare, aggiungere acqua quanto basta, dovrete ottenere un impasto abbastanza morbido ma che non appiccichi alle dita. Impastare almeno 10 min. fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Formare una palla e lasciarla lievitare coprendo con uno straccio umido fino al raddoppio (circa un'ora e mezza). Riprendere l'impasto, se volete formare dei croissant come questi stendere l'impasto in un rettangolo stretto e lungo dello spessore di circa 3 mm., ritagliare dei triangoli, incidere la base per circa 1 cm e arrotolare i triangoli partendo dalla base e tirando leggermente le estremità (se volete foto QUI), altrimenti potrete anche formare dei semplici panini tondi. Spennellarli con del latte a temperatura ambiente, cospargerli di semi di papavero e far lievitare ancora 30/40 minuti. Infornare a 20°C per circa 20 min.
Fare il burro : per aromatizzare il burro, lavoratelo con una spatola finchè non diventa un composto cremoso, quindi aggiungetevi il wasabi (secondo i gusti) e il sale e lavorate ancora finchè non sarà incorporato, mettere il burro aromatizzato in una ciotolina (o se volete in forma in un coppapasta) e rimettete in frigo a raffreddare.
Farcire i panini: Spalmate un pò di burro sul panino aperto a metà e farcitelo con del salmone affumicato... una goduria

17 commenti:

  1. No no io proprio non riuscirei ad alzarmi dal tavolo dopo un panino del genere, perchè sarei troppo impegnata ad azzannare il secondo! ;)
    Un ricetta davvero da provare, bravissima iana!
    Un bacione e in bocca al lupo per il trasloco
    fra

    RispondiElimina
  2. ahpperò..so anche io che ti fan traslocare di continuO!:D

    RispondiElimina
  3. ci credo che sia una goduria!
    secondo me il trasloco lo state facendo con calma perche' vi dispiace dover interrompere la saga del panino del traslocatore.
    Se vuoi una mano, ti aiuto volentieri, pero' poi desidererei uno di questi cornetti...
    ;-)

    ps. burro wasabi e salmone devono essere squisiti!

    RispondiElimina
  4. Particolarissimi con la farina di soya...la cerchero'!
    certo che sei incredibile...durante i traslochi andavo avanti a tramezzini del bar, altro che infornare panini :-)))

    RispondiElimina
  5. Alla faccia del paninetto!!!! Io quando trasloco invece faccio lavorare tutti come negri, se va bene c'è il posto per un pizza la sera, quando non c'è più abbastabza luce per lavorare!!! ;-)))

    RispondiElimina
  6. E meno male che sei indaffarata con il trasloco!!!!......come fai a sfornare queste delizie nel poco tempo che ti rimane!?!
    baci ;)

    RispondiElimina
  7. Mamma mia! se li tratti così i traslocatori allora vengo anch'io a dare una mano :-P
    bravissima!
    baci.

    RispondiElimina
  8. Il burro al wasabi dà la giusta sferzata al traslocatore! :)))
    idea scicchisssssssima! ;)))
    se piccolini sono anche ottimi antipasti ... del traslocato!!! ;)
    bacioni

    RispondiElimina
  9. questo panino e' bellissimo Iana! Spero che fossero in quantita' sufficiente per i traslocatori!

    RispondiElimina
  10. ma come, cucini anche durante il trasloco? allora sei un cyborg! eppure non mi era parso, a vederti :-)

    RispondiElimina
  11. squisito! davvero :-) come stà andando???

    RispondiElimina
  12. altro che chic!!!
    Una signora pausa pranzo!

    RispondiElimina
  13. Ma che brava! io non voglio neppure pensare all'idea di un trasloco e tu fai queste delizie! Mitica

    RispondiElimina
  14. Adoro fare le cose all'insegna dello chic e della raffinatezza. Anche un trasloco...
    Complimenti i panini sono deliziosi, e il ripieno indovinatissimo!
    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  15. che dire!!! favolosi e molto chic!!!!!!!!
    morbidissimi?! si sente dalla foto!!!!!!! e la farcitura!ne vogliamo parlare?
    me ne mangerei un vassoio pieno!!!!
    segno subito!!! e:( troppo tardi per prepararli, domani li farò sicuramente!!!!
    baci e buon trasloco!

    RispondiElimina
  16. Sei fantastica!!!Solo tu in pieno trasloco riesci a raccogliere le energie necessarie a panificare!!!Ma come ti stimo!!!Si vede che la classe è una dote innata...io avrei comprato la classica rosetta con tanto di etto abbondante di mortazza e via...ma la tua raffinatezza si fa strada tra gli scatoloni e riesce a trasformare anche un semplice panino in una meraviglia!!!!Altro che disorganizzata, mi sembra che tu riesca a trovare il tempo per tutto!!!Ma che brava!!!Questi panini urlano "mangiamimangiamimangiami" e sono stupendi, davvero!!!Bravisssimisssima come al solito!?NO, stavolta di più!!!
    Per il resto come va!?
    Serve una mano!?

    RispondiElimina
  17. Ma che brava!
    Un panino veramente fantastico!
    Certo che non c'è trasloco che freni la tua arte culinaria!
    Buona serata, cara!

    RispondiElimina