martedì 23 marzo 2010

KANELBULLAR

P1120165

Finalmente sembra che mi sia ripresa, e la cosa si riflette anche in cucina... in questi ultimi giorni ho prodotto una serie di schifezze inenarrabili... ieri sera poi pare che mi sia sbloccata e ne sono questi bei dolcini da colazione... assolutamente goduriosi. La ricetta era di quelle che avevo adocchiato già da tempo e, a parte qualche piccola cosa dovuta alla mancanza di ingredienti e al fatto che non avevo nessuna voglia di mettermi a macinare il cardamomo, ho fatto solo piccole variazioni. La forma è volutamente più piccola e stretta ma insomma quello è a discrezione di ognuno di voi! In realtà con lo stesso impasto potreste fare anche una treccia o una specie di pie.

KANELBULLAR:

250 ml. di latte tiepido
1 cubetto di lievito di birra (25 gr.)
100 gr. di zucchero
1 uovo
120 gr. di burro
1/2 cucchiaino di sale
650 gr. di farina

per il "ripieno":
100 gr. di burro fuso
4 cucchiai di zucchero
4 cucchiaini di cannella

per spennellare:
1 uovo
2 cucchiai di latticello (in origine panna ma non l'avevo)

In un barattolo sbriciolare il lievito e aggiungervi il latte tiepido e lo zucchero. Mescolare bene finchè tutto il lievito sia ben sciolto. Tenere da parte. In una ciotola sbattere il burro con le fruste, aggiungere l'uovo finchè non sia perfettamente assorbito, e il sale. Versare il composto a base di latte e lievito nella ciotola con burro e uovo e mescolare bene. Infine aggiungere la farina a poco a poco. Trasferire l'impasto sul piano di lavoro e impastare per almeno 10 minuti. Formare una palla, metterla nella ciotola, incidere una croce sulla superficie e lasciar lievitare coperta da un panno umido per 2 ore.
Riprendere l'impasto e dividerlo in 4 parti. Stendere ciascuna parte in un rettangolo di circa 20 x 30 cm. e 3 mm. di altezza. versare sopra un 1/4 di sburro fuso e con un piccolo setaccio distribuire sopra 1 cucchiaio di zucchero e 1 cucchiaino di cannella per ciascun pezzo di impasto. Arrotolare dal lato più lungo fino ad ottenere un salsicciotto. ritagliare dei triangoli ma in modo che abbiano 2 basi, senza punta insomma, schiacciare in modo da far uscire fuori le roselline e mettere a lievitare su una placca coperta di carta forno. Spennellare con l'uovo sbattuto con il latticello e lasciar lievitare 30 min. Infornare a 180°C per 20 min. QUI trovate le foto passo passo per la realizzazione delle roselline, se le volete più strette come le mie, basterà ridurre la grandezza della base minore.




33 commenti:

  1. io questi so già che li amo molto.
    moltissimo.
    credo di averne bisogno.
    potrebbe essere la volta buona che mi metto a fare qualcosa.

    RispondiElimina
  2. Ma che forma meravigliosa!!! E chissa' che profumo...salvo ;-)

    RispondiElimina
  3. io li adoro!! da quando sono stata Stoccolma mi sono entrati nel cuore!! prima o poi mi ci dovrò cimentare anch'io! :P intanto mangio con gli occhi i tuoi, bellissimi!

    RispondiElimina
  4. Io al contrario continuo a disertare la cucina, mah.. prima o poi tornerò a dedicarmi hai fornelli!! Certo è che mi vorrei trovare volentieri queste delicatezze sul tavolo per colazione!!

    RispondiElimina
  5. bellissima la forma , devono essere buoni!

    RispondiElimina
  6. che belli che sono Iana, hanno una forma stranissima, complimenti! ne prendo uno..

    RispondiElimina
  7. mamma che visione!! devo assolutamente provarli!! gnamme gnamme!!

    RispondiElimina
  8. Ne conosci veramente troppe, di ricette...Ma come ti invidio...già...perchè non sei solo una maga dei fornelli (la qual cosa si potrebbe anche ovviare applicandosi di più a pentolame e affini!!!), ma,alla nostra età sei anche una M&M: Moglie & Mamma...e ti giuro che io non vedo l'ora!!!Che bello!!!!

    E comunque questi kanebullar son troppo buoni...si vede dal quantitativo di burro, che Leonard non è più a dieta...beati voi ;P

    RispondiElimina
  9. Mamma che visione,devono essere buonissimi!Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Queste sono una vera droga! quando vado all'ikea faccio scorta di sacchetti...e pensa che son quelle confezionate..figurati se mi trovassi ste quà fatte in casa!!! aè... andrei in overdose!!!;)

    RispondiElimina
  11. ipnotizzanti °__0
    molto belle, e secondo me hai fatto bene a farle più paffutelle, sembrano più "ponfolose"

    RispondiElimina
  12. che carini! Con la cannella devono avere un profumino appena sfornati! Buoni buoni...

    RispondiElimina
  13. Ciao :)

    Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

    Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

    Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

    Raccolta ricette di cucina


    Spero di averti incuriosita. :P

    Ti auguro buona giornata,

    elena.

    RispondiElimina
  14. Che belli Iana! Prima o poi mi piacerebbe provarli, chissà che profumino mentre sono in forno!

    RispondiElimina
  15. In casa tua di campioni ce ne sono decisamente due!
    Tra i croissants del post precedente e questi meravigliosi kanelbullar non saprei proprio sciegliere!
    Un saluto
    Kemi

    RispondiElimina
  16. Stupendi!
    Sai che stavo pensando di postare la 'versione'
    ungherese ( molto simile ) di questo dolce ?
    Da noi si chiamano lumache alla cannella!
    Ciao
    Aniko

    RispondiElimina
  17. Ooooooooh, che belli e buoniiii!!!! Adoro la cannella e tutti dolci con lei!! Grazie grazie grazie, ti rubo la ricettina e un dolcetto;P!

    RispondiElimina
  18. mi sono persa in tutte quelle spirali...che buoni....e che bella colazione ti aspetta :)

    RispondiElimina
  19. Che tentazione!!!Mon so se riesco a resistere!!!Ce la devo fare!!Sono fantastiche!!Bacione

    RispondiElimina
  20. Ma quanto ti sono venuti cariniii!!
    Adoro la cannella, li segno subito ;)

    RispondiElimina
  21. bellissimi!
    e devono essere pure squisiti!

    me li segno...

    RispondiElimina
  22. Ciao Iana, ti sei ripresa alla grande!!!!! bellissimi

    RispondiElimina
  23. li avevo adocchiati anche io da Elena, un sacco di tempo fa e li ho sempre tenuti in mente..
    poi ho provato a fare i vetebrod di paoletta, che mi parevano simili e mi sono piaciuti molto.
    ora mi fai tornare la voglia di questi!!
    buoni che devono essere..
    brava e bentornata ai fornelli!

    RispondiElimina
  24. quest'estate ne ho mangiati centinaia. Praticamente mi sono nutrita per una settimana solo di quetsi!

    RispondiElimina
  25. Che buoni!!! la forma è molto particolare...devono essere ottimi!!! un bacione

    RispondiElimina
  26. Iana che buoni! Stavolta, gamba permettendo, arrivo veramente col mio tè!
    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  27. Mi piace un sacco questo tuo periodo di "schifezze" ;) sono davvero irresistibili, mi sembra sempre di poterne sentire il profumo! E' da un pezzo che non mi cimento nella preparazione di brioche e sfogliate ma le tue ricette mi attirano sempre di più!
    Un bacione
    fra
    PS: per quanto riguarda i video di FB è stato davvero un piacere guardarli. Una tecnica così bella era da tempo che non la vedevo!

    RispondiElimina
  28. Carini, carini... anche se mi servirà un po' di tempo per impararne il nome! Diciamo che mentre l'impasto lievita, me lo ripeto come un mantra...
    Ciao!

    Sabrine

    RispondiElimina
  29. Iana che spettacolo! Sono super mega belli!
    Sei troppo brava...
    E poi che foto, veramente "chapeau"!
    baci e a presto,
    Alessandra

    RispondiElimina
  30. I mitici Kanelbullar, lo sapevi che sono svedesi?! :)
    Li hai fatto benissimo, brava:))

    RispondiElimina