martedì 15 giugno 2010

POLPETTE DI BULGUR E LENTICCHIE:

IMG_9903
Ieri prima partita dell'Italia e di conseguenza prima cenetta a buffet in poltrona a tifare. tra le altre cose ho fatto queste polpettine che prendono ispirazione dalle mercimek koftesi, di origine turca. Non avendo però le lenticchie rosse (che cromaticamente sarebbero state ben meglio) le ho sostituite con quelle gialle, dalle caratteristiche simili, piccole, morbide e di rapida cottura. Neanche un pomodoro avevo (tantomeno il concentrato) altrimenti avrei messo un pò di quello per spezzare la monocromia in giallo... buone però erano buone, anzi molto buone quindi ecco a voi la ricetta, la mia, che quella originale tanto la trovate nel link!

POLPETTINE DI BULGUR E LENTICCHIE GIALLE:

1 tazza di lenticchie gialle
1 1/2 tazze di bulgur
2 cucchiaini di pasta di curry verde
2 cucchiaini di zatar
1 cucchiaino di dragoncello
1,5 cucchiaini di sale
2 cipollotti
3/4 fili di erba cipollina
un filo di olio Evo

Mettete le lenticchie in acqua fredda e portate ad ebollizione per una decina di minuti (assaggiate quando le lenticchie sono cotte), aggiungete quindi il bulgur e fare cuocere per altri cinque minuti a coperchio chiuso. Spegnete il fuoco e lasciate il tutto riposare per 20 minuti circa in modo che il bulgur abbia il tempo di assorbire l'acqua. Trasferite il tutto in una ciotola e aggiungeteci i cipollotti affettati molto sottilmete e le spezie. Assaggiate e regolate di sale. mettete la vostra ciotola a raffreddare bene in frigo e quando il composto sarà ben freddo potrete formare le polpette con le mani bagnate. Vanno servite su delle foglie di lattuga e accompagnate con delle fette di limone. io ho finito con una spolverata di paprika soprattutto per dare un pò di colore, ma anche perchè sta molto bene sia con le polpettine che col limone.

14 commenti:

  1. Stupende!!!! Ti rubo subito la versione per stasera!!!

    RispondiElimina
  2. molto molto molto carine, proprio per queste serate da passare sul divano!

    RispondiElimina
  3. Ciao,

    il contest de LA CUCINA ITALIANA di questo mese è dedicato a DESSERT A BASE DI FRUTTA FRESCA.

    Partecipa anche tu!
    Aspettiamo le tue ricette!

    Per maggiori info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10/07/10

    RispondiElimina
  4. Ganze queste polpettine!! Ma cos'è lo zatar? Io ieri sera non ho resistito, dopo 5 minuti ho girato...anzi ho messo su Twilight per vedermi quel bel figone del vampiro!! Ahahh :-)

    RispondiElimina
  5. Buono il burghul, l'ho scoperto da poco e non lo voglio lasciare mai più, è versatile e così esotico!! Per la partita noi abbiamo optato per un più tradizionale pizza e birra con gli amici, ma ste polpettine sono davvero una favola!

    RispondiElimina
  6. Che sfiziose queste polpettine, ho assaggiato ben poco di questi ingredienti ma mi ispirano un sacco!!!Bacio

    RispondiElimina
  7. ...che belle, sfiziosissime!

    RispondiElimina
  8. Belle e sane, molto meglio di quella spazzatura che ama ingollare la gente quando assiste ad una partita di calcio. Un bacio

    RispondiElimina
  9. buonissime! mi segno subito la ricetta!
    ciao!
    justyna

    RispondiElimina
  10. splendida ricetta! sono una patita dei cereali, il bulghur l'ho scoperto di recente grazie ad un libro di cucina naturale e questa è veramente un'idea originale per servirlo ^_^ ! La sperimenterò sicuramente, magari proprio come proponi tu, davanti alla prossima partita!

    PS sono nuova nel mondo dei blog, anche se gran parte di quelli di cucina li vado spulciando da anni in cerca di ispirazione!

    RispondiElimina
  11. @blueberry: lo zatar è un mix di spezie mediorientale, ecco il link! http://en.wikipedia.org/wiki/Za'atar
    Scusa se ti rispondo solo ora ma sono un pò incasinata!

    RispondiElimina
  12. ma quante belle ricettine, pure queste polpette son da provare!!! adoro i legumi polpettati!!! ho tutto poi, dallo zatar alla green curry paste!!! :)
    vado!;)

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina