lunedì 15 novembre 2010

CROSTATINA E NOSTALGIA:

IMG_0635
Dopo tanto tempo torno a postare! La mia dolce metà è dovuta andare ad allenarsi a Firenze e io ho pensato che non fosse il caso di far perdere 2 settimane di scuola ai miei pargoli ora che hanno appena cominciato la loro nuova vita.... così mi ritrovo qui senza di lui, per la prima volta dopo quasi 5 anni, e mi sento sola soletta:)! Lo so che mi starete prendendo in giro anche voi, come tutti, in fondo sono solo 6 giorni ma 'nsomma addormentarsi nel lettone gelido e vuoto è proprio malinconico no? (E poi, se proprio la vogliamo dire tutta io son ben contenta di sentirmi innamorata e nostalgica... toh!) Così ho pensato che per sentirci più vicini fosse proprio il caso di pubblicare qualcosa, dato che lui, mio marito, è da sempre il più grande fan del mio blog, quello che mi legge (o dovrei dire leggeva) ogni mattina ancor prima che mi svegliassi, che mi stimola e mi sprona nei periodi in cui non ho tanta voglia, che mi tiene il conto delle visite e mi bacchetta quando pensa che i miei post siano poco interessanti... e in fondo questo blog nasce con lui e per lui, per la nostra comune passione per il cibo, per il fatto che ci entusiasma mettere le mani in pasta insieme, per le fisse che ci prendono a periodi e che a volte spariscono, altre si evolvono (ora è il periodo del forno a legna... e, disgraziata me, non ho neanche ancora raccontato niente!!!). Insomma mio caro Leonard, dato che sei lì e sei pure a dieta, pensa che io qui cucino e sforno pensando anche a te. Per l'occasione un dolce fiorentino, di quelli che non conoscevo affatto prima di mettere piede in questa città, che mi piaceva da impazzire soprattutto nella versione ...ina e che penso non si trovi proprio varcati i confini toscani (insomma sì, anche del dolce ho nostalgia! ): la crostata cioccolato e semolino.

CROSTATA SEMOLINO E CIOCCOLATO:

per la pasta frolla della base (ricetta di felder):
250 gr. di farina 00
100 gr. di zucchero
140 gr. di burro
1 tuorlo

per la crema al semolino:
40 gr. di semolino
1/2 litro di latte circa
60 gr. di zucchero
1 uovo
1 stecca di vaniglia
1 pezzettino di burro (facoltativo)

per la copertura al cioccolato:
100 gr. di cioccolato fondente di buona qualità (di copertura)
1 cucchiaio scarso di zucchero
2 cucchiai di panna

Preparare la frolla: setacciare la farina in una ciotola, e aggiungere lo zucchero. aggiungere il burro a tocchetti e sbriciolare con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sbricioloso. Aggiungere infine il tuorlo e lavorare velocemente fino ad ottenere una palla che avvolgerete in una pellicola trasparente e metterete a riposare in frigo per almeno 2 ore. Il segreto dei una frolla croccante è il lavorarla il meno possibile. Rivestire uno stampo da crostata o tanti stampini da crostatina con la pasta frolla.
per la crema al semolino: Portate il latte a bollore con un pizzico di sale e lo zucchero. Versatevi quindi il semolino e mescolate bene con una frusta fino a che il composto non inizia ad addensarsi. Non esagerate che raffreddandosi tende a rassodarsi parecchio (nel caso potete sempre aggiungere altro latte). a fuoco spento aggiungete l'uovo incorporandolo perfettamente, il burro e i semi ricavati dal baccello di vaniglia. Versare la crema sulla base di frolla e infornare a 175°C per circa mezz'ora. Far raffreddare completamente la torta e aggiungervi infine la copertura al cioccolato ottenuta facendo scogliere il cioccolato con lo zucchero e la panna a bagnomaria. Mescolate bene in modo da ottenere una ganache perfettamente omogenea e versatela on top. Servire fredda!


19 commenti:

  1. Tesoro, capisco il tuo stato d'animo. È molto bello che tuo marito ti manche se non c'è come è molto bello che lui ti dia impulse in questa tua passione. Arriverà! manca sempre meno:)
    Bellissima questa tortina, ti abbraccio
    Pat
    PS: il letto gelido spero sia una metafora...

    RispondiElimina
  2. mio marito è partito stamattina per lavoro...4 giorni e io son già disperata:D è successo rarissimamente che stessimo separati...passa mezz crostatina va:D

    RispondiElimina
  3. Io sono spesso sola con mia figlia, mio marito è sempre in giro per lavoro e ti capisco...ti sei consolata proprio bene, questa crostatina è deliziosa!

    RispondiElimina
  4. Ti capisco a pieno! Anch'io avverto profondamente la mancanza di pagno quando parte per lavoro...
    Le crostatine mi fanno tanta tenerezza, mi ricordano i tempi dell'elementari :)
    Baci

    RispondiElimina
  5. non sei sola...anche io spessissimo dormo sola...lo so..è tristissimo,dopo 3 anni ancora non riesco ad abituarmi!

    neanche da bambina volevo luci di notte,adesso si...
    un pezzetto di crostatina anche per me,please!

    RispondiElimina
  6. MA davvero, fuori di qui non si trova?!?!?
    che sfortuna, poveri altri italiani, allora!!
    ;-)

    a presto!!

    RispondiElimina
  7. uno spettacolo solo da guardare putroppo...chissà da pappareeeeeeeeee!!!

    RispondiElimina
  8. quindi leonard è qui!
    dai su coraggio, sei giorni passano in fretta.

    sai che la torta al semolino e cioccolato l'ho apprezzata solo da grande, fino a quand'ero ragazzina non mi piaceva? e adesso non la posso nemmeno avvicinare... mannaggia!

    la tua ti è venuta benissimo, complimenti!

    e dedicatici un po' di più a questo blog, che è sempre così piacevole leggerlo!

    RispondiElimina
  9. bentornata!!!aspettavo un tuo nuovo post!!! e questa tortina....favolosa!!!!complimenti!!!

    RispondiElimina
  10. bentornata Iana...e...crostatina Yummi! della serie: invece del calore...un po' di calorie ;-)

    RispondiElimina
  11. faccio anch’io parte della schiera delle ultime romantiche.. quelle che magari brontolano quando hanno gli ometti in giro per casa ma che si sentono terribilmente sole quando devono andare via per qualche giorno!!!!!! la crostatina però è un fantastico modo per tirarsi su... e poi noi siamo qui.. se vuoi qualche chiacchiera basta fare un fischio o meglio un post!!!!! un nbacio Faby

    RispondiElimina
  12. Come ti capisco: noi che stiamo sempre appiccicati soffriamo da morire ad essere separati, anche se per brevissimi periodi...lo so, siamo terribili :-)

    RispondiElimina
  13. ciao e ben tornata! la tua ricetta e splendida! spero che la tua dolce metà tornerà presto da te :)
    justyna

    RispondiElimina
  14. che tenera che sei..... questa crostata è sublime!
    p.s. bentornata!!!!!!

    RispondiElimina
  15. @patricia: insomma... freddino và! ;)

    @genny, simo, pagnottella, luby, arabafelice e fabiana: ma io vi inviterei tutte voi donne nostalgiche a consolarci in compagnia!!!

    @ gaia: eh già, non ci voglio mettere la mano sul fuoco eh! però penso sia proprio diffficile!

    @lagaiaceliaca: eh già! sabato saliamo su anche noi! so che andate a fare il corso tu e la gaia! purtroppo il 21 è il comple del mio amor e non posso però cerchiamo di vederci comunque in quei giorni che sono a fi!

    @lovelivesinthekitchen: ma grazieeee!

    @ely: tenerrrrrona!

    @sara: troppo carina!!!! ;)

    @bea: eh già... anche se in realtà senza maritino ho pure meno voglia di cucinare!

    RispondiElimina
  16. io ti vedo il 26!
    (e io sono col moroso nuovo..)
    =)

    RispondiElimina
  17. Tesoro ti capisco.... io mi sentirei persa nel lettone da sola!... ed è bellissimo avere come primo fan e sostenitore il proprio compagno!!! ...da ancora più stimoli! mi fa ridere quando prima brontola (ridendo) perchè non si mangia senza foto.. ma poi si mette lì a darmi consigli sulle inquadrature! :)
    ste tortine piacerebbero anche a lui! segno!!!!
    baci!

    RispondiElimina
  18. che gola questa crostatina!!quasi quasi...se ti va di passare da me..potremmo scambiaarci tra gli amici blog..

    RispondiElimina
  19. Che bella queta ricetta, che bello tornare a leggerti dopo la mialunga assenza... ma torni vero?

    nasinasi miciapallina

    RispondiElimina